Sua Maestà, il Mar Ligure: non vi hanno ancora detto tutto…

 AGO  2018

Siamo gente di mare. Siamo gente del Mar Ligure.

Siamo nati e lui era lì.

Come nascere in una casa col giardino, per noi il mare era parte del nostro mondo, della famiglia se vogliamo, presente, sempre. Lo conosciamo il nostro mare, ci scorre nelle vene, ne siamo orgogliosi e…dipendenti. Ci piace raccontarlo, perché “Sua Maestà Il Mar Ligure” merita di essere conosciuto come si deve.

Potremmo, ad esempio, parlarvi della bellezza delle onde a qualsiasi ora del giorno, con qualsiasi tempo, in qualsiasi stagione: in inverno il suo movimento ha la capacità di calmare gli animi mentre i suoi colori coi tramonti in primavera scaldano anche i cuori più gelidi; in estate è il re del divertimento e quando è limpido e trasparente, anche i grandi tornano bambini. In autunno tiene compagnia ai bagnini stanchi mentre ripongono lettini, sdraio, ombrelloni…e braccia.

         

Potremmo parlarvi di come l’acqua di mare possa essere considerata una vera e propria medicina. Se è vero che il mattino ha l’oro in bocca, beh, allora anche andare al mare al mattino molto presto è un grande regalo che facciamo al nostro corpo: in posti come Andora (ce ne sono pochi in Liguria), con il fondale completamente sabbioso che permette di camminare nell’ acqua bassa, è un’ottima abitudine iniziare la giornata con una bella camminata in mare o una nuotata, subito, appena svegli. L’apparato respiratorio vi ringrazierà e quello circolatorio rinascerà letteralmente: le gambe saranno leggere per tutta la giornata e giorno dopo giorno diminuirà anche la cellulite!

Potremmo parlarvi di come il mare sia un’ispirazione: cantautori, poeti, pittori, scrittori ci hanno deliziato con opere incredibili. Basta pensare ad Eugenio Montale che guardando proprio il Mar Ligure ha scritto le sue poesie più belle. Anche film e fotografie straordinarie hanno visto il nostro mare come protagonista…dev’essere molto vanitoso Sua Maestà, per mettersi così tanto in mostra!

Potremmo parlarvi delle meravigliose creature che lo abitano il Mar Ligure…

Potremmo dirvi molto altro, ma c’è una cosa che nessuno può sapere, tranne voi: l’effetto che vi fa. Per questo noi ve lo vogliamo presentare, vogliamo che vi conosciate e che abbiate la vostra personale storia con lui. Vogliamo che il suo abbraccio sia così bello da farvi venire sempre voglia di tornare. Vogliamo che siate contagiati dalla sua energia e che ne diventiate in qualche modo dipendenti, come noi, che anche se lo consideriamo parte della famiglia, non lo diamo per scontato e ogni giorno gli passiamo davanti, per fargli un inchino.

Ed è qualcosa da cui non puoi scappare. Il mare… Ma soprattutto: il mare chiama… Non smette mai, ti entra dentro, ce l’hai addosso, è te che vuole… Puoi anche far finta di niente, ma non serve. Continuerà a chiamarti… Senza spiegare nulla, senza dirti dove, ci sarà sempre un mare, che ti chiamerà” (Alessandro Baricco, Oceanomare)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare tag e attributi HTML come: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>